Barbara Dalla Via

proctologo, chirurgo generale

Bologna Prenota una visita Contattami

Informazioni su di me

Nata a Bologna il 5 maggio 1972, ho vissuto i primi vent'anni della mia vita a Forlì dove ho conseguito la maturità scientifica nel 1991. Nel 1997 mi sono laureata in Medicina e Chirurgia c/o l'Università degli Studi di Bologna dove, nel 2003, ho poi conseguito la specializzazione in Chirurgia Generale. Sono anche Dottore di Ricerca in Chirurgia Oncologica dell'Apparato Digerente.
Il mio interesse clinico e di ricerca si è sviluppato prevalentemente nell'ambito della Chirurgia colo-rettale ed in particolare della Proctologia.
Eseguo visite proctologiche, colonscopie ed ecografie transanali e transrettali nonchè interventi chirurgici proctologici, di chirurgia colo-rettale, di chirurgia generale, della parete addominale e di chirurgia ambulatoriale.

Questo è il mio Curriculum professionale:
STUDI
1. Maturità scientifica conseguita c/o il liceo scientifico statale “Fulcieri Paulucci di Calboli” di Forlì, il 13/07/1991, con voto 50 su 60;
2. Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita c/o l’Università degli Studi di Bologna, il 28/10/1997, con la tesi “appendicite acuta: dati clinici e costi di gestione alle soglie del duemila”, relatore Prof. Bruno Cola, con voto 110 su 110 e lode;
3. Abilitazione all’esercizio professionale conseguita c/o l’Università degli Studi di Bologna il 07/05/1998;
4. Specializzazione in Chirurgia Generale conseguita c/o la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale (direttore Prof. Domenico Marrano) dell’Università degli Studi di Bologna, il 05/11/2003, con la tesi “l’adenoma cancerizzato del grosso intestino: ruolo della chirurgia”, relatore Prof. Bruno Cola, con voto 70 su 70 e lode;
5. Dottorato di Ricerca in Chirurgia Oncologica dell’apparato digerente conseguito c/o l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia il 02/03/2007, con la tesi “chirurgia conservativa sfinteriale dopo trattamento neoadiuvante nel cancro del retto medio-inferiore”, relatore Prof. Bruno Cola;

ATTIVITA' ASSITENZIALI
1. da11’01/11/1997 al 30/11/2000 c/o il Servizio di Chirurgia d’Urgenza-Prof. B. Cola dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico specializzando della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università degli Studi di Bologna;

2. da11’01/12/2000 al 05/11/2003 c/o l’Unità Operativa di Chirurgia Generale-Prof. B. Cola dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico specializzando della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale dell’Università degli Studi di Bologna;

3. dal 06/11/2003 al 02/03/2007 c/o l’Unità Operativa di Chirurgia Generale-Prof. B. Cola dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico dottorando di ricerca dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia;

4. dall’ 01/04/2007 all' 08/12/2010 c/o l’Unità Operativa di Chirurgia Generale-Prof. B. Cola dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico di Chirurgia Generale con contratto libero-professionale;

5. dal 09/12/2010 al 09/09/2011 c/o l’Unità Operativa di Chirurgia Generale-Prof. A.D. Pinna dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico di I livello dirigenziale con contratto a tempo determinato;

6. dal 10/09/2011 al 30/11/2014 c/o l’Unità Operativa di Chirurgia Generale Cola/Minni/Urgenza dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico di I livello dirigenziale con contratto a tempo indeterminato;

IMPIEGO ATTUALE
dall’ 01/12/2014 a tutt’oggi c/o il Programma Dipartimentale di Chirurgia in Urgenza-Cervellera dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, in qualità di medico di I livello dirigenziale con contratto a tempo indeterminato;

ATTIVITA' PROFESSIONALI
Assistenza
1. primo operatore in interventi di alta, media e piccola chirurgia dal 1997;
2. secondo operatore in interventi di alta e media chirurgia dal 1997;
3. endoscopie del colon dal 2001;
4. ecografie endoanali ed endorettali dal 2001;
5. visite chirurgiche ambulatoriali dal 1997;
6. visite proctologiche ambulatoriali dal 2000;
7. consulenze chirurgiche e proctologiche per altri reparti dal 2007;
8. consulenze chirurgiche per il PS dal 2010;
9. referente di Unità Operativa per il controllo della codifica della scheda nosologica di dimissione secondo il sistema DRG/ICD-9-CM dal 2002; nel 2006, in qualità di medico specialista in chirurgia generale, ha collaborato con il Servizio Sistema Informativo Sanità e Politiche Sociali della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna per la stesura delle “Linee guida per la compilazione e la codifica ICD-9-CM della scheda di dimissione ospedaliera - Revisione 2006 e Revisione 2007”;
10. referente di Unità Operativa per la gestione ambulatoriale delle agende CUP dal 2004;
11. referente di Unità Operativa per l’ambulatorio di colon-proctologia dal 2004;
12. referente di Unità Operativa per l’ambulatorio di riabilitazione stomizzati dal 2004;
13. Rappresentante della Direzione della Qualità (RDQ) di Unità Operativa dal 2005;
14. referente di Unità Operativa per l’ambulatorio di endoscopia dal 2006;
15. referente di Unità Operativa per la Gestione Sanitaria Ambulatoriale informatizzata (GSA) dal 2006;
16. referente di Unità Operativa per la gestione della Lista di Attesa di Reparto informatizzata (LAR) dal 2007;
17. referente di Unità Operativa per la Gestione del Rischio Clinico dal 2008;

Didattica
1. Assistente al Prof. B. Cola in qualità di “cultore della materia” alle lezioni di Clinica Chirurgica al VI anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, dal 2004;
2. Assistente al Prof. B. Cola in qualità di “cultore della materia” agli esami di Clinica Chirurgica al VI anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, dal 2004;
3. Assistente al Prof. E. Amenta in qualità di “cultore della materia” agli esami di Terapia Chirurgica al V anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, dal 2004 al 2010;
4. Tutor nel tirocinio pratico del VI anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, dal 2004;
5. Assistente al Prof. B. Cola in qualità di “cultore della materia” alle lezioni nel corso elettivo di “Proctologia” al VI anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, dal 2006;
6. Tutor-valutatore di Clinica Chirurgica dei candidati all’esame di abilitazione professionale c/o l’Università degli Studi di Bologna, dal 2007;
7. Assistente al Prof. B. Cola e al Prof. F. Minni in qualità di “cultore della materia” alle lezioni di Gastroenterologia, Endocrinologia e Malattie del Metabolismo al IV anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, dal 2012;


Ricerca
1. Dottorato di ricerca sulla preservazione sfinterica dopo trattamento neoadiuvante nel cancro del retto medio-inferiore , dal 2003 al 2006 (titolare);
2. Studio non interventistico sull’impatto clinico, organizzativo ed economico delle aderenze in chirurgia colonproctologica-Società di Chirurgia Colo-Rettale (SICCR), dal 2004 al 2006 (co-sperimentatore);
3. Studio sull’efficacia e tollerabilità di Diltiazem crema nel trattamento della ragade anale cronica, dal 2005 al 2007 (collaboratore);
4. Sudio multicentrico, randomizzato, doppio ceco, controllato verso placebo, a gruppi paralleli di valutazione di metilnaltrexone (MOA-728) per via endovenosa nel trattamento dell’ileo postoperatorio in pazienti sottoposti a resezione colo-rettale, nel 2007 (co-sperimentatore);
5. Sudio multicentrico, randomizzato, doppio ceco, controllato verso placebo, a gruppi paralleli di valutazione di metilnaltrexone (MOA-728) per via endovenosa nel trattamento dell’ileo postoperatorio dopo intervento di riparazione di ernia ventrale, , nel 2008 (co-sperimentatore);

Specializzazioni

  • Chirurgia Generale
  • Proctologia

Formazione

  • Università degli Studi di Bologna
  • Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Competenze linguistiche

  • Inglese

Premi e riconoscimenti

  • Borsa di Studio per il Dottorato di Ricerca in Chirurgia Oncologica dell’apparato digerente dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia dal 2004 al 2007
  • Borsa di Studio “Ettore Ruggeri” della Società Italiana di Chirurgia (SIC) per l’anno 2008

Pubblicazioni

  • 66. Emergency surgery for colorectal cancer (CRC) in patients over eighty.
  • 65. Emergency surgery for colorectal cancer (CRC).
  • 64. Ileo biliare: associare o no la colecistectomia?
  • 63. Impact of octogenarians on surgical outcome in colorectal cancer.
  • 62. Young patients surgically treated for acute diverticulitis.
  • 61. Emergency colo-rectal surgery in patients over eighty.
  • 60. Impact of preoperative ERCP on laparoscopic cholecystectomy.
  • 59. Repeated hepatectomy for liver tumours: is it safe?.
  • 58. Impact of advanced age on the outcomes in patients undergoing liver resection for colorectal metastases: our experience.
  • 57. Comparison of simultaneous or delayed liver surgery for synchronous colorectal metastases: our experience.
  • 56. Is hepatic resection for colorectal liver metastases in over weight and obese patients safe? Our experience.
  • 55. The role of liver resection in the treatment of non-colorectal and non-neuroendocrine liver metastases (NCNNLM): our experience.
  • 54. Comparison of simultaneous or delayed liver surgery for synchronous colorectal metastases: our experience.
  • 53. Liver resection for colorectal liver metastases (CRLM) is safe in the elderly patients.
  • 52. Resezioni colo-rettali ed epatiche simultanee per carcinoma colo-rettale avanzato: conseguenze del clampaggio intermittente dell’ilo epatico sull’anastomosi colo-rettale.
  • 51. Resezioni epatiche e colo-rettali simultanee come trattamento del carcinoma colo-rettale avanzato.
  • 50. La chirurgia resettiva epatica per metastasi da carcinoma colo-rettale nel paziente anziano.
  • 49. Il ruolo delle resezioni epatiche nel trattamento delle metastasi da carcinoma non colo-rettale e non neuro-endocrino.
  • 48. Accuratezza dell’ecografia endorettale nel predire la risposta tumorale dopo chemio radioterapia neoadiuvante per cancro rettale.
  • 47. Ileostomia di protezione dopo resezione per cancro del retto basso sottoposto a trattamento neoadiuvante: fattori predittivi di complicanze.
  • 46. Gestione del paziente in crisi emorroidaria
  • 45. Comparison between emergency surgery and endoscopic colon stenting in the treatment of obstructive left colon cancer.
  • 44. E’ possibile eseguire in tutta sicurezza una resezione epatica per metastasi da carcinoma del colon-retto (CRLM) in pazienti sovrappeso o obesi?
  • 43. Metastasi pancreatica da carcinoma del colon-retto: caso clinico.
  • 42. Obstructive left colon cancer: immediate surgical treatment vs endoscopic colon stenting.
  • 41. Surgical management of colorectal polyps.
  • 40. Simultaneous ultrasonography-guided liver resection and colo-rectal resection as a safe approach to advanced colo-rectal cancer.
  • 39. Simultaneous colorectal and liver resection: intermittent hepatic pedicle clamping has no impact on colorectal anastomosis.
  • 38. Malignant colorectal polyps: clinical results after surgical treatment.
  • 37. The impact of emergency presentation on survival in patients undergoing curative resection for colon cancer.
  • 36. Accuracy of endorectal ultrasonography in predicting tumor response after neoadjuvant chemoradiotherapy for rectal cancer.
  • 35. Changes in pelvic floor disorders after gastric bypass in obese women: preliminary results of a prospective study.
  • 34. L’esofago.
  • 33. Multifocal intraductal papillary mucinous neoplasms (IPMN) of the pancreas from mild displasia to invasive carcinoma. A case report.
  • 32. The role of intraoperative ultrasonography (IOUS) in pancreatic surgery for multifocal intraductal papillary mucinous neoplasms (IPMNs).
  • 31. Hepatocellular carcinoma with neoplastic thrombosis of the common hepatic duct.
  • 30. Carcinoma epatocellulare con trombosi neoplastica del dotto epatico comune. Caso clinico.
  • 29. Multifocal intraductal papillary mucinous neoplasms (IPMN) of the pancreas from mild displasia to invasive carcinoma. A case report.
  • 28. The role of intraoperative ultrasonography (IOUS) in pancreatic surgery for multifocal intraductal papillary mucinous neoplasms (IPMNs).
  • 27. L’ecografia transrettale nel cancro del retto.
  • 26. Il follow-up intensivo degli operati per cancro colon-rettale.
  • 25. Sinchronous multifocal IPMN and colon adenocarcinoma in an elderly patient: a possible strategy.
  • 24. Il prolasso totale del retto.
  • 23. Endosonographic pattern of solitary polypoid rectal ulcer.
  • 22. Infliximab in the treatment of chronic idiopathic anal fistulas: preliminary report.
  • 21. Infliximab in the treatment of chronic idiopathic anal fistulas. Preliminary report.
  • 20. Correlation between biopathological factors and tumor response in patients with rectal cancer treated with neoadjuvant radiochemotherapy: early results of the phase II Bologna study.
  • 19. L’adenoma cancerizzato del colon-retto: il ruolo del chirurgo.
  • 18. Risultati clinici della chirurgia del cancro colorettale negli anziani.
  • 17. Fascial and perineal reconstruction of rectocele: anatomic and functional results.
  • 16. Sorpresa istologica in corso di emorroidectomia. Un nuovo caso di eterotopia gastrica nel retto e revisione della letteratura.
  • 15. “Imaging” nella sindrome dell’ulcera solitaria del retto.
  • 14. Sorprese istologiche nell’appendicectomia.
  • 13. Appendicectomia laparotomica: valutazione dei costi di gestione.
  • 12. Fattori predittivi di ischemia intestinale nei pazienti con occlusione intestinale da aderenze post-chirurgiche (ASBO).
  • 11. Resezioni epatiche per metastasi da carcinoma del colon-retto: la nostra esperienza.
  • 10. Strangolamento intestinale da ernia interna, dopo resezione del sigma, trattato per via laparoscopica.
  • 9. Carcinoma del sigma a cellule ad anello con castone: case report.
  • 8. Metastasi cutanea da carcinoma occulto della mammella: case report.
  • 7. Le fistole anali da malattia di Crohn.
  • 6. Sorprese istologiche nell’appendicectomia.
  • 5. Body Packer Syndrome: trattamento conservativo o chirurgico?
  • 4. Appendicectomia laparotomica: valutazione dei costi di gestione.
  • 3. Surgical wound infection in emergency surgery.
  • 2. L’intervento di Hartmann: una soluzione sempre efficace in chirurgia colorettale d’urgenza.
  • 1. La “body packer syndrome”: una moderna forma di occlusione intestinale.

Patologie trattate

  • Ernia
  • Fistola
  • Polipo
  • Dolore
  • Lesioni elementari della cute
  • Condiloma acuminato
  • Ascesso
  • Carcinoma del colonretto
  • ragade anale
  • Lipoma
  • Emorroidi
  • Diverticolosi

Prenota una visita!

Barbara Dalla Via - Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi, Padiglione 5 (Nuove Patologie) piano terra, ala D, stanza accettazione

via Albertoni 15.
40138 Bologna, BO
Chiama il dottore

Scegli l'orario più opportuno e prenota un appuntamento!

Prezzi

visita chirurgica di controllo 80 €
Prima visita chirurgica 130 €
visita proctologica di controllo 80 €
prima visita proctologica 130 €
colonscopia 288 €
Esame obiettivo 80 €
biopsia 250 €
visita proctologica 130 €
esplorazione rettale 80 €
anoscopia 80 €

Recensioni dei pazienti

Dott. Ssa molto competente attenta è scrupolosa mi ha spiegato moto bene di come sarebbe avvenuta la visita visto che per me era la prima volta. Ha individuato subito il problema mi ha dato una cura mi sono trovata molto bene la consiglio
Paziente
Paziente
Medico molto gentile,mi ha dato spiegazioni esaustive. Non ho sentito alcun fastidio durante la visita.
Paziente
Paziente
Non è la prima volta che mi visita, e anche questa volta è stata professionale, competente, gentile.
Paziente
Paziente
La dott.ssa Dalla Via è stata puntuale e molto cortese. Era la mia priva visita, è mi ha spiegato come essa si sarebbe svolta. E' stata attenta, precisa e molto chiara nella spiegazione della mia condizione fisica e della cura che avrei dovuto affrontare. Si è resa disponibile, altresì, per ogni futuro chiarimento. Grazie ancora.
Paziente
Paziente
Ottima la cortesia e la professionalità dimostrate,visita fatta nella massima tranquillità e la dottoressa ti mette sempre a tuo agio. Veramente br@va e preparata!
pbulzoni
pbulzoni
Professionalità, cortesia e disponibilità  Ottimali. La dottoressa è tanto competente quanto cordiale
andrea.orlandi
andrea.orlandi
Dottoressa competente, chiara ed esauriente nell'esposizione delle possibili cause del problema.
gabriella.biasi
gabriella.biasi
Dottoressa molto competente in materia, umana nel rapporto col paziente, attenta e scrupolosa nella visita, esaustiva nelle risposte alle mie domande.
Paziente
Paziente
essendo un uomo non è molto piacevole la visita tuttavia mi sono trovato davanti a una grande professionista che mi ha spiegato tutto e centrato subito il problema è mi ha messo subito a mio agio grazie mille consiglio a tutti i maschietti .. che hanno bisogno la Dottsa e’ bravissima Grazie
info@polisimmobilare.it
info@polisimmobilare.it
Dottoressa gentile e accorta. Molto professionale e disponibile. Mi ha fatto diverse domande per capire il problema e una visita delicata. Mi ha prescritto una terapia dettagliata spiegandomela e mi ha chiesto di farle sapere l andamento della terapia tra qualche giorno per valutare il da farsi.
Paziente
Paziente
Molto professionale, gentile ed accurata; chiara e specifica nella descrizione del problema e delle terapie
mgio1949
mgio1949
Ho trovato la dottoressa veramente molto disponibile a spiegarmi i vari aspetti della mia patologia e come comportarmi nei vari casi, onesta nel parlarmi in prospettiva dei tipi di intervento più adatti alla mia situazione pur senza insistere sull' urgenza dell' intervento stesso. Sono stata messa a mio agio e ho potuto risolverei i vari dubbi che avevo... finalmente! Grazie!
sarataurino
sarataurino
Trattandosi di una visita imbarazzate, la dottoressa ha la grande capacità di mettere il paziente a proprio agio,inoltre è molto professionale ed esaustiva nell'illustrare la patologia ed i relativi rimedi.
patrizia.bartolini.ramazzotti
patrizia.bartolini.ramazzotti
Dottoressa super gentile, nonostante il tipo di visita, mi ha subito messa a mio agio. Chiarissima nelle spiegazioni. La consiglio assolutamente
Ilaria
Ilaria
Sono stata ad una seconda visita di controllo dalla dott.ssa Barbara dalla Via e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta sia dalla competenza che dalla cordialità della dott.ssa. Consiglio vivamente in caso di necessita di rivolgersi a lei in quanto è molto importante sentirsi ascoltati, consigliati e anche rassicurati da un dottore professionale e competente.
Paziente
Paziente
La Dottoressa con i sui modi gentili e garbati mi ha messo subito a mio agio e mi ha spiegato in modo chiaro e semplice le motivazioni del mio disturbo, inoltre la visita è stata eseguita in modo delicato e senza provocare dolore. Mi è stata indicata una terapia per superare i problemi legati al mio disturbo, e vari consigli per evitare di commettere inutili errori
Paziente
Paziente
Soffro da molto tempo di patologie anorettali, anche se fino a qualche tempo fa in modo non grave. Circa due anni addietro sono stato colpito da un episodio acuto particolarmente doloroso ed ho consultato la D.ssa Dalla Via. Non nascondo che mi sono recato in ambulatorio con il timore che la visita sarebbe stata molto dolorosa, considerando le precedenti esperienze, Non immaginavo di dovermi ricredere totalmente: la delicatezza e l'empatia della D.ssa Dalla Via mi hanno sbalordito. Inoltre la terapia indicatami mi ha portato alla guarigione in tempi più che ragionevoli. Desidero rinraziarLa e manifestare la mia riconoscenza.
Claudio Orlando
Claudio Orlando

Vuoi prendere un appuntamento?

Prenota una visita Contattami